RISORSE ALTERNATIVE srl

RISORSE ALTERNATIVE srl

Via Leonardo da Vinci, 36 24030 VALBREMBO BG
Tel.: 035 2650523
https://www.risorsealternative.com

Il nostro lavoro è dare vita alla luce. Come? Con la forza di penetrazione di un raggio di luce. È un gioco di parole, ma fino a un certo punto: il nostro è un lavoro che ha origine nell’idea di un corpo luminoso, nella sua definizione progettuale di design e performance. Continua in un flusso che consiste nella creazione del prototipo e nella definizione esecutiva, tecnica e industriale del sistema illuminante. E si conclude nella produzione e nell’assemblaggio del prodotto finito.

Guarda il nostro video istituzionale

COMPETENZA

Diamo vita alla luce in tutte le sue forme, secondo un processo cresciuto modularmente e oggi consolidato, che offre la sicurezza del risultato e la varietà di esperienza e know how frutto di un lavoro ad ampio spettro, su prodotti di nicchia come su scale di produzione industriale, per marchi di spicco come per marchi commerciali.

STILE

Energia e velocità sono le nostre armi vincenti, certezza di tempi ed efficacia le parole d’ordine del nostro dialogo con il cliente: un dialogo sempre vitale e capace di produrre risultati brillanti, innovativi, in tutte le forme possibili, le forme della luce.

 

PROGETTAZIONE

DIALOGO
Dare una forma alla luce: un compito impegnativo, oggi, in un contesto dove la tecnologia da un lato e le esigenze dell’utente dall’altro si frantumano in un caleidoscopio di opzioni quasi infinito. Per questo è fondamentale ascoltare, in primo luogo chi vuole realizzare un prodotto (un’azienda o un designer) e anche l’universo della ricerca e dello sviluppo di nuovi sistemi, strumenti e componenti tecnici. Solo chi sa mettere in comunicazione questi due mondi può progettare e per farlo bisogna saper guardare in entrambe le direzioni e capire.

PROPOSTA
Proporre per Risorse Alternative è il punto di partenza, ma ogni proposta che esce dai nostri uffici ha un filtro preciso: la sua fattibilità. Pensiamo e progettiamo per rendere visibili, concreti i prodotti. Grazie a un ampio panorama di esperienze e a un continuo aggiornamento su innovazione e tecnologie, il nostro lavoro parte da un’analisi delle soluzioni che sono a nostra disposizione e le inserisce nel progetto in funzione degli obiettivi.

MODELLO
Modelliamo il risultato atteso, per osservarlo nelle sue forme e nei suoi comportamenti tecnici con il supporto di software di ultima generazione e scrutare a fondo già in sede di progetto i punti chiave che dovremo curare con la massima attenzione nelle fasi successive, di industrializzazione e produzione.

 

PROTOTIPAZIONE

Se si vuole vedere il traguardo, fra un progetto e un prodotto c’è sempre un prototipo: ha compiti precisi, come quello di dare prova concreta di funzionalità e performance, e regole ferree per costruirlo, competenza e strumentazione, sia per realizzarlo sia per testarlo.

MATERIALI
Definizione dei materiali, degli apparati e delle componenti e loro assemblaggio in una macchina funzionante: il prototipo è un tester robusto, già dotato di tutte le caratteristiche dimensionali, tecniche ed estetiche del prodotto finito, elaborate e rese vive in un lavoro artigianale come un’opera prima, ma già impostato per essere replicato serialmente.

FUNZIONALITÀ
Ma un assemblaggio non basta: il primo obiettivo, quello della funzionalità, è la lente di ingrandimento della qualità del lavoro svolto. Solo una struttura che supera la barriera della qualità attesa riceve la luce verde verso test più approfonditi.

PERFORMANCE
La verifica si fa più analitica, mette alla prova il tempo di vita del corpo illuminante, la robustezza del supporto, la sua facilità di inserimento nell’impianto o nel sistema. Perché la luce è uno strumento e plasmarlo richiede precisione e completezza di visione.

 

PRODUZIONE

Progettare un prodotto è la fase “creativa”, ma per creare un prodotto riproducibile in serie non basta progettare “il prodotto”, bisogna pensarne “la produzione”. Pensarla in termini economici, scegliendo componenti ed elementi in grado di soddisfare le attese di costo e di marginalità. Pensarla in termini operativi, per renderla fluida ed efficiente.

OTTIMIZZAZIONE
Ottimizzare è l’imperativo: un sistema di lighting è proponibile al mercato se l’insieme delle sue parti rispetta le specifiche di performance da un lato e i vincoli di economicità dall’altro. A noi il compito di soddisfare questi due comandamenti, sia in termini di scelte componentistiche, sia di impostazione complessiva del processo di montaggio.

INDUSTRIALIZZAZIONE
Industrializziamo in funzione di esigenze: determiniamo con rigore le scelte operative in termini di convenienza ed economie di scala, studiamo i flussi in rapporto al risultato atteso in termini commerciali, optando per modalità produttive che salvaguardano le attese di prestazione e quelle di guadagno nello stesso tempo.

QUALITÀ
Ma il primo vincolo che ci poniamo in termini produttivi è quello della qualità: committente e cliente finale devono trovare nel nostro lavoro quell’affidabilità che fa di noi un riferimento per il mercato, capaci di tradurre un disegno o bozza in un progetto ingegnerizzato e industrializzato con caratteristiche di efficacia e di profittabilità sul mercato.

 

ASSEMBLAGGIO

Un prodotto di lighting è un sistema integrato: supporti, braccetti, calotte, diffusori, cover, corpi illuminanti sono gli ingredienti di un mix sofisticato, che richiede grande precisione e lucidità organizzativa per produrre il risultato atteso. Veder nascere un prodotto ha il fascino dell’invenzione, ma richiede il metodo di un’operazione chirurgica.

PROTOTIPI
Il primo esemplare è il soggetto di riferimento: il suo assemblaggio è un test nel test, una vera e propria prova del nove di efficienza. La facilità con cui si raggiunge il corretto risultato nella sua prima versione è la chiave per valutare quanto un progetto illuminotecnico sia ergonomico, non solo nel suo effetto luminoso, ma nella sua manipolazione e installazione. È il momento della verità, quello in cui l’idea rivela la sua concreta luminosità.

GRANDI SERIE
I grandi numeri sono pensati per le economie di scala: l’efficienza e la velocità sono caratteristiche determinanti dell’allestimento di quei prodotti che devono invadere il mercato. Il pensiero di chi progetta è quindi congiunto con l’ottica operativa di chi industrializza e cura la produzione, per una visione a 360° che rende il pensiero più brillante un progetto di lighiting competitivo anche per la sua facilità di produzione e assemblaggio.

SERIE LIMITATE
Una serie limitata è sinonimo di eccellenza e cura: il design, per quanto riproducibile, mostra spesso la sua ambizione a diventare “unico”, con riproduzioni in basse quantità che creano prestigio selettivo anche per la grande perfezione dell’allestimento. Mano e macchina si uniscono in un prodotto che riverbera il genio di chi l’ha pensato e la dedizione di chi l’ha fisicamente composto.

Galleria immagini

RISORSE ALTERNATIVE srl