Eventi ASSIL

Eventi

January 2018

Lunedì
Tuesday
Wednesday
Thursday
Friday
Saturday
Sunday
1Mon
2Tue
3Wed
4Thu
5Fri
6Sat
7Sun
8Mon
9Tue
10Wed
11Thu
12Fri
13Sat
14Sun
15Mon
16Tue
17Wed
18Thu
19Fri
20Sat
21Sun
22Mon
23Tue
24Wed
25Thu
26Fri
27Sat
28Sun
29Mon
30Tue
31Wed

Aldo Bigatti di Gewiss SpA eletto nuovo Presidente ASSIL per il biennio 2020/2022

Un’intera carriera nel settore illuminazione, Aldo Bigatti è stato eletto alla guida dell’Associazione Nazionale Produttori Illuminazione, che rappresenta in Italia e nel mondo l’industria italiana della luce

In occasione dell’Assemblea Generale dei soci ASSIL - Associazione Nazionale Produttori Illuminazione – che si è svolta il 3 dicembre 2020, Aldo Bigatti, Lighting Senior Advisor di Gewiss SpA, è stato eletto nuovo Presidente dell’Associazione per il biennio 2020-2022 e succede quindi alla presidenza dell’Ing. Massimiliano Guzzini, Chief Marketing Officer & Vice President di iGuzzini Illuminazione SpA, che grazie all’importante attività svolta in occasione del suo doppio mandato, esteso fino a fine 2020 a causa dell’emergenza Covid, ha contribuito al rafforzamento e allo sviluppo dell’Associazione.

Questa esperienza associativa – afferma Massimiliano Guzzini - è stata fonte di arricchimento personale e professionale. In questi anni ho cercato mettere a disposizione la mia esperienza e il mio impegno, allo scopo di creare le condizioni migliori per fare impresa e promuovere l'innovazione, l'internazionalizzazione e un ecosistema culturalmente avanzato per lo sviluppo forte, integrato e sinergico del settore illuminazione, mettendo al primo posto gli interessi di tutti gli associati e lavorando sempre in trasparenza e con spirito di collaborazione con i soci, la struttura e gli stakeholder.”

Insieme a Bigatti sono stati eletti i consiglieri Roberto Barbieri, Osram SpA, Dante Cariboni, Cariboni Group SpA, Carlo Comandini, Vossloh-Schwabe SpA, Massimiliano Guzzini, Iguzzini Illuminazione SpA, Massimo Librandi, TCI srl, Isacco Neri, Neri SpA, Claudio Raina, Ideallux srl e Daniel Tatini, Signify Italia.

Carriera iniziata nel 1974 e svolta interamente nel settore Illuminazione in posizione di crescente responsabilità manageriale, Aldo Bigatti ha maturato una profonda e solida competenza di tutte le variegate aree del settore illuminazione a livello internazionale. Dal 2010 opera in Gewiss, dapprima come Direttore WW Business Unit Lighting e, da gennaio 2018, come Lighting Senior Advisor con piena delega per le Associazioni Lighting. Esperto conoscitore del mondo associativo, Bigatti è attivo in ASSIL con una trentennale presenza nel Comitato Direttivo e, dal 2018, è Vice Presidente con delega al Gruppo Mercato, dal 1988 ad oggi è membro del Consiglio Direttivo Nazionale di AIDI. In passato è stato membro Comitato Direttivo di ANIE e membro Comitato Direttivo di UNAE.

La mia presidenza – ha dichiarato Aldo Bigatti - avviene in un momento certo eccezionale per gli effetti della pandemia per il nostro paese come per il resto del mondo, e con conseguenze di grande rilevanza anche per il nostro comparto dell’illuminazione. La nostra associazione è chiamata in questo contesto a supportare le imprese associate attraverso una forte rappresentanza degli interessi specifici del nostro settore sia nei confronti degli interlocutori della nostra filiera sia nei confronti delle istituzioni, con l’obiettivo di promuovere la ripartenza delle attività nazionali e internazionali. Per raggiungere questi importanti obiettivi mi impegnerò per un maggiore coinvolgimento dei nostri soci nelle attività dei gruppi di lavoro, per il consolidamento dei rapporti già attivi con interlocutori e stakeholder, e per lo sviluppo di nuove collaborazioni. Questo consentirà di costruire una rete sinergica che contribuirà a realizzare e promuovere gli obiettivi di rappresentanza, tutela e supporto alle Aziende Associate per favorire la crescita del nostro settore di attività dell’illuminazione.

Oggi – prosegue Bigatti – ci troviamo ad affrontare un’emergenza sanitaria, economica e sociale di tale portata da indurre, al di là degli aspetti contingenti, definitivi cambiamenti nel tessuto sociale dei prossimi anni, delle priorità e tipologie degli investimenti e certamente una forte accelerazione dell’innovazione, con priorità ai temi della digitalizzazione e della sostenibilità ambientale. Per supportare le imprese ad affrontare questa trasformazione – continua Bigatti - ci impegneremo a promuovere con maggiore forza la conoscenza e l’approfondimento dei temi di rilevanza strategica per lo sviluppo del nostro mercato.

A margine dell’Assemblea si è svolto l’evento “Tecnologia, Digitalizzazione e Circular Economy: mercato e opportunità di sviluppo nella crisi sanitaria”. In occasione di questa importante iniziativa Marco Capuzzello, Head of Manufacturing and Industrial Google Cloud, ha parlato delle opportunità offerte dall’utilizzo del cloud nello sviluppo di nuovi processi di business e nell’Industria 4.0. In seguito, Fabio Iraldo, Professore all’Università BOCCONI e alla Scuola Superiore di Studi Universitari e Perfezionamento S. Anna di PISA, ha spiegato le opportunità competitive che possono derivare dall’attuazione di un approccio circolare ai modelli di business aziendali. Infine, l’On. Gianfranco Librandi, Camera dei deputati – Commissione Lavoro ed Esteri, ha illustrato l’importanza delle politiche pubbliche di sostegno alle imprese per l’espansione sui mercati internazionali, come la fiscalità, l’accesso al credito, gli ammortizzatori sociali e gli incentivi all’innovazione, e sull’individuazione delle nuove opportunità di crescita rappresentate dai Paesi emergenti dell‘Africa.

Abbiamo di fronte sfide importanti – conclude Bigatti - ma ho la convinzione che insieme l’illuminazione italiana sarà capace non solo di riaffermare la propria leadership in termini di qualità dei prodotti, design e imprenditorialità ma anche di innovazione e trasformazione digitale, per il riconoscimento del valore dell’illuminazione italiana. Sono certo che le nostre imprese saranno in grado di raggiungere gli obiettivi sfidanti, e riusciranno a farlo anche grazie al supporto della loro Associazione ASSIL”.